martedì 17 ottobre 2017

lunedì 16 ottobre 2017

Dumbokurz


sabato 14 ottobre 2017

venerdì 13 ottobre 2017

mercoledì 11 ottobre 2017

martedì 10 ottobre 2017

lunedì 9 ottobre 2017

sabato 7 ottobre 2017

venerdì 6 ottobre 2017

Bye bye baby...


Ecco, non so come spiegarlo meglio di così, ma questa è una delle rare volte che la satira supera la realtà e diventa satira di se stessa. Pazzesco!

giovedì 5 ottobre 2017

mercoledì 4 ottobre 2017

martedì 3 ottobre 2017

lunedì 2 ottobre 2017

Catarogna...


“Il silenzio dei vari partiti politici europei è ancora peggio di una semplice assenza: è la dimostrazione di una totale ignoranza, una non conoscenza della questione catalana. Stiamo parlando di un disastro ampiamente annunciato, viste le dichiarazioni di entrambe le parti. Bastava intervenire politicamente e proporsi come mediatore tra le parti, istituire un tavolo di dialogo o, almeno, spiegare a Rajoy, che in questa vicenda ha dimostrato una stupidità culturale e strategica sorprendente.E che dichiarare il referendum illegale, appoggiato dalla Corte Costituzionale, non sarebbe bastato a far finire questo voto nel dimenticatoio, come nel 2014”. Massimo Cacciari, fonte Il Fatto Quotidiano del 3/10/2017

domenica 1 ottobre 2017

sabato 30 settembre 2017

venerdì 29 settembre 2017

Giù le mani!


Omaggio a Hugh Hefner...


...che saluto con l'altra mano (cit. Elio)!

giovedì 28 settembre 2017

mercoledì 27 settembre 2017

Soli Lupis


martedì 26 settembre 2017

domenica 24 settembre 2017

sabato 23 settembre 2017

venerdì 22 settembre 2017

Live Komics


giovedì 21 settembre 2017

mercoledì 20 settembre 2017

martedì 19 settembre 2017

lunedì 18 settembre 2017

domenica 17 settembre 2017

Quelli che...a Sasòl

https://labretella.it/2017/09/15/ma-cosa-centra-ormai-sassuolo-con-la-filosofia/

sabato 16 settembre 2017

venerdì 15 settembre 2017

giovedì 14 settembre 2017

mercoledì 13 settembre 2017

martedì 12 settembre 2017

Vaccini


lunedì 11 settembre 2017

11/9/2001


Sapete? sono alla disperata ricerca dei valori perduti (ma va? direte voi...). Amore, amicizia, l'onestà, lealtà ...nella società dei consumi, che ha puntato tutto sull’economia, che ha fatto del denaro l’unico Dio realmente condiviso, l'11 di settembre era il minimo che si potesse prevedere. Perché lo diceva zio Karl; il capitalismo fallirà. Infatti ha fallito. Oggi chi è povero non può essere felice. Come nell'Italietta degli anni 50. Dove dove tutti, più o meno lo erano. In una società come la nostra, come sono tutte quelle industriali, dove brilla un’opulenza vistosa e l'omologazione, da poveri si retrocede a miserabili. E pertanto scattano i meccanismi psicologici dell’invidia. Della frustrazione. Dell’emulazione. Il fatto che è proprio su questi meccanismi che ora si basa il sistema capitalistico-consumistico. Cioè dove la follia "non è bene accontentarsi di ciò che si ha", oppure "consumare per aiutare l’economia" se no "crollerebbe il sistema" (magari!), ha prodotto un mercato di scambio di oggetti inerti. Paradossalmente vuol dire che non è il meccanismo economico al nostro servizio, ma noi al suo. E ciò ovviamente non produce valori. Né laici, né tanto meno religiosi. No proprio. Io credo che questa crisi ci aiuterà a riflettere sul paranoico modello di sviluppo in cui viviamo. Anche quando le cose torneranno ad andar bene dal punto di vista economico (per gli esperti, tra almeno venticinque anni. Più o meno) Perché se noi recupereremo quei valori, se torneremo a mettere l’uomo al centro di se stesso, pertanto relegando l’economia al ruolo marginale che aveva sempre avuto prima della Rivoluzione industriale, ci salveremo. A condizione che il sistema non sia più quello della società dei consumi. Ma essere comunitario.

Va' dove ti porta il lavoro


domenica 10 settembre 2017

Anniversario


sabato 9 settembre 2017

Civiltà


venerdì 8 settembre 2017

giovedì 7 settembre 2017

mercoledì 6 settembre 2017

Visibilità